martedì 17 settembre 2019

Review Party: "La corte di ali e rovina" di Sarah J. Maas






















Buongiorno!
Oggi è il grande giorno, finalmente potrete leggere la fine di questa meravigliosa trilogia. Ringrazio Mondadori per averla portata in Italia, e per averla pubblicata in così poco tempo. E grazie a Ely di "Il Regno dei Libri" per aver organizzato questo review party (andate a leggere tutte le recensioni) <3





Titolo: La corte di ali e rovina
Autrice: Sarah J. Maas
Casa editrice: Mondadori
Data d'uscita: 17 settembre 2019
Pagine: 684
Prezzo: €18,90 (ebook €9,99)

TRAMA

Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall'uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.


La serie:
1. La corte di rose e spine
2. La corte di nebbia e furia
3. La corte di ali e rovina
3.5 A court of frost and starlight (novella inedita)
+ altri 3 romanzi spin-off e una novella



RECENSIONE

Mi ricordo ancora la lunga attesa per leggere questo libro, un anno per la precisione: ebbene sì, perché per voi lettori italiani la "pausa" è stata solo di 3 mesi, ma per me è stata di 12, e dopo il finale del secondo libro potete immaginarvi come io li abbia passati. 

Vi ricordate cos'era successo? Tamlin è entrato in combutta con il Re, tradendo tutti e causando la trasformazione di Elain e Nesta in Fae e le ferite di Azriel e Cassian. Fingendo che il loro legame sia spezzato, Feyre torna con Tamlin nella Corte di Primavera come spia sotto copertura, non rivelando ovviamente di essere diventata la Signora Suprema della Corte della Notte. La guerra è alle porte, e i nostri eroi dovranno giocare d'astuzia e trovare al più presto degli alleati. Tra inganni, giochi politici e azione, ne vedremo delle belle!


Non voglio aggiungere altro della trama perché il rischio di fare spoiler è alto, perciò vi parlerò direttamente delle mie impressioni :)
Rispetto al volume precedente, dove il focus principale era la storia d'amore, qui si deve per forza di cose passare all'azione: siamo in procinto di giungere alla battaglia finale, quella per la salvezza di Prythian e di tutto il loro mondo, ed è tempo di stringere alleanze e decidere come agire. È quindi un romanzo basato più sugli intrighi, sugli inganni, sulle strategie belliche, ma devo dire che la Maas è riuscita comunque a mantenere il giusto equilibrio tra la parte più d'azione del romanzo, e quella romance (che comunque c'è ed è sempre bella). 

Feyre compie un ulteriore evoluzione: dopo aver finalmente ritrovato se stessa e la felicità nella Corte della Notte non permetterà a niente e a nessuno di portargliela via. Troviamo una Feyre ancora più combattiva, ma che continua comunque a mantenere il suo lato più umano, accanto a un Rhysand sempre più perfetto. Quei due insieme fanno faville e sono una gioia per gli occhi e per il cuore. 
Ma in questo libro abbiamo avuto anche altre rivelazioni sconvolgenti in fatto di ship, perciò è inutile dire quanto io sia curiosa di leggere anche i prossimi spin-off, in particolare quello su Cassian e Nesta (datemelo subito e nessuno si farà male!!). Ho adorato le (poche) interazione che si sono state fra i due, alcune mi hanno fatta sorridere, altre piangere, e sento che saranno una grande ship *-*


Nel complesso, ho trovato ACOWAR leggermente inferiore rispetto al volume precedente, ma non perché sia meno bello, ma perché il secondo è semplicemente troppo perfetto e impossibile da eguagliare. Le aspettative erano decisamente troppo alte, ma ciò non toglie che sia stata una lettura intrigante e ricca di emozioni e colpi di scena. 
Avevo una gran paura per il finale, ma in realtà mi sono preoccupata per niente perché è stato perfetto così. 
La Maas è riuscita a creare una serie che, nonostante sia principalmente focalizzata sul lato romance, ha comunque tutte le caratteristiche per essere una perfetta serie fantasy pensata per un pubblico a metà tra gli adolescenti e gli adulti (ma che può comunque essere letta dai 14 anni in su, a mio avviso). 
Mi mancherà leggere di Feyre e Rhys, ma sono pronta a leggere la storia degli altri personaggi, che mi hanno già fatta innamorare in questa trilogia. 

Non so ancora se arriverà in Italia anche la novella successiva, ma vi lascio qualche anticipazione: non è una novella fondamentale per la storia, si tratta semplicemente di un epilogo lungo, che serve da ponte tra la prima trilogia e i prossimi romanzi spin-off. La novella, infatti, non ha un cattivo o una trama ricca di azione, serve solo a mostrare la quotidianità dei personaggi dopo il finale del terzo volume, come se la cavano, eccetera. Serve a chiudere la storia di Feyre e Rhys, prima di dar spazio alle altre coppie, perciò non aspettatevi azione e colpi di scena, ma solo un epilogo di 200 pagine :D

In conclusione, questa è una serie da non perdere, una delle mie preferite in assoluto! E se avete bisogno di una lettura per scacciare la tristezza lasciata da questa trilogia, leggete The Falconer di Elizabeth May ;) 

Il mio voto:



Che ne pensate? Lo aspettavate? L'avete letto? Fatemi sapere!

A presto,
Silvy

3 commenti:

  1. Concordo con te sul fatto che il secondo sia più bello perché lì veramente tutti i nodi vengono al pettine ed è stupendo. Ma nel complesso ogni libro dà qualcosa e questa serie è davvero meravigliosa

    RispondiElimina
  2. Una delle mie serie preferite!!

    RispondiElimina
  3. È una serie veramente bellissima!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...