sabato 19 settembre 2015

RECENSIONE: "Deathdate" di Lance Rubin

Buondì a tutti!!
Oggi vi lascio la mia recensione di questo bellissimo romanzo che, grazie alla De Agostini, ho potuto leggere in anteprima (a proposito, tenete d'occhio la pagina facebook "De Agostini Young Adult" perchè nei prossimi giorni ci sarà un'iniziativa legata al romanzo).



Titolo: Deathdate
Autore: Lance Rubin
Casa editrice: DeAgostini
Data d'uscita: 22 settembre 2015
Prezzo: €14,90

TRAMA

NON PRENDERE IMPEGNI PER DOMANI. HAI UN APPUNTAMENTO CON LA MORTE.

“Un’ impertinente risposta ai grandi dilemmi della vita.” Publishers Weekly

“Un romanzo che vi farà ridere, emozionare e restare con il fiato sospeso. Finalmente una nuova voce sulla scena letteraria young adult.” School Library Journal

“Brillante, avvincente e molto originale.” Jennifer Smith, autrice del bestseller internazionale
La probabilità statistica dell’amore a prima vista

Vi siete mai chiesti come sarebbe un mondo in cui tutti conoscono la data precisa della propria morte? Un mondo in cui nessuno ha più niente da vincere o da perdere? Questo è il mondo di Denton Little, diciassette anni e un’unica certezza. Morirà la notte del ballo scolastico. La sua vita è sempre stata piuttosto normale, ma - ora che mancano solo due giorni alla fine - Denton sente di non avere più tempo da sprecare. In meno di quarantotto ore vuole collezionare più esperienze possibili, come la prima sbronza o la prima volta. Ma le cose si complicano quando Denton incontra uno strano tizio che dice di avere un messaggio da parte della madre, morta ormai da molti anni. All’improvviso le ultime ore di Denton si trasformano in una corsa contro il tempo, una disperata ricerca della verità, e forse di una via di uscita.


Lance Rubin si è laureato alla Brown University e ha lavorato come attore e come sceneggiatore di molti spettacoli di successo. Ora si dedica alla scrittura a tempo pieno. Deathdate è il suo romanzo d’esordio, primo titolo di una serie dall’ambientazione distopica.


RECENSIONE

La trama di questo romanzo mi ha affascinata sin da subito: vi siete mai chiesti come sarebbe conoscere la propria data di morte? Non doversi preoccupare di morire in un incidente perchè sapete che la vostra ora non è ancora giunta, e avere tempo per prepararsi psicologicamente, facendo tutto ciò che si desidera prima di andarsene?

Denton Little morirà a diciassette anni, il giorno del ballo della scuola.
Il romanzo si svolge nell'arco di due giorni, quello prima e il giorno di morte: è usanza che il giorno prima della presunta morte, la persona partecipi al proprio funerale, dove terrà un discorso, ascolterà gli elogi degli altri e ballerà per l'ultima volta. Perchè a mezzanotte comincia la Seduta, dove i familiari e gli amici più stretti si chiudono in casa con il malcapitato ad aspettare la sua morte. 
Ed è in questi due giorni che cominciano i casini e la vita di Denton cambierà: tradisce la sua ragazza con la sorella del suo migliore amico, un poliziotto gli terrà il fiato sul collo, un uomo che dice di essere il migliore amico di sua madre (morta dandolo alla luce) cerca in tutti i modi di parlare con lui e avvisarlo di non fidarsi di nessuno, soprattutto del governo, e come se non bastasse la sua pelle diventa viola. In tutto questo, Denton vuole solo conoscere la verità, soprattutto riguardo a sua madre e se stesso.

Non vi dico altro della trama per non rovinarvi nulla, ma vorrei davvero che tutti lo leggeste perchè lo stile è meraviglioso: l'autore tratta della morte in una maniera così ironica e diretta, ma allo stesso tempo, oltre a divertire, fa anche riflettere su cosa significa vivere. Inoltre riesce a tenere incollati alle pagine dall'inizio alla fine, un capitolo dopo l'altro. 

Il protagonista è veramente simpatico, mi ha fatto sorridere spesso, così come anche Paolo, il suo migliore amico. E diciamo che ho cominciato a tifare un pochino per Denton e Veronica (la sorella di Paolo).

Insomma, in questa miscela di misteri, ironia e segreti, non ho potuto fare a meno di innamorarmi di questo romanzo, perciò ve lo consiglio molto vivamente! Non vedo l'ora di leggere il seguito (che uscirà in America ad aprile 2016!! Ditemi come posso aspettare così tanto??)


Il mio voto:




Che ne pensate? vi ho incuriosito almeno un po'?

A presto,
Silvy 

14 commenti:

  1. La tua bella recensione mi ha molto incuriosita sia per l'argomento trattato dal libro sia per il mistero che avvolge il protagonista e la sua morte annunciata. Prendo nota :)

    RispondiElimina
  2. La trama mi ha incuriosito molto e la tua recensione ha fatto finire questo libro nella mia wishlist! Mi sapresti dire se è solo una duologia o se l'autore vuole portarla avanti all'infinito?
    -Aranel :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Purtroppo non si sa ancora nulla riguardo ad un possibile terzo libro, ma non appena saprò qualcosa lo scriverò senz'altro nella rubrica delle news della domenica ;)

      Elimina
  3. anche se non ho letto tutta la recensione (lo leggerò a breve anche io) il tuo voto non lascia spazio a dubbi! Sono davvero curiosa!^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piacerà quanto è piaciuto a me :)

      Elimina
  4. L'ho adocchiato qualche giorno fa e mi incuriosiva. Adesso, dopo la tua recensione, voglio proprio leggerlo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene, la trama è molto interessante e originale, e lo stile divertente e ironico ;) mi ha conquistata!

      Elimina
  5. Mi incuriosisce, anche se la cover a parere mio fa proprio schifo ahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non dispiace, ma anche a me capita che un libro mi incuriosisca anche se la cover è brutta :D

      Elimina
  6. Lo voglio, lo voglio e lo voglio! *___*

    RispondiElimina
  7. Sembra veramente molto interessante e particolare!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...